Appuntamenti

.

sabato 17 ottobre 2009

L'INFINITO DEGLI STUDENTI

Sempre caro mi fu quest'ermo POLI,
e questa SEDE,che da tanta parte
dell'ultimo orizzonte LE PORTE CHIUDE.
Ma leggendo e studiando, interminati
libri di là da quella, e sovrumani
esami, e profondissima SETE
io di studiar non fingo, ove per poco
il cor non si spaura. E come un RETTOR
odo venir tra queste piante, io quello
infinito PROFUMO a questa voce
vo comparando: e mi sovvien L’INFERNO,
e LE MORTE INTENZIONI, e LA PRESENTE
e viva,E IL SUON DI LEI. Così tra questa
immensità s'annega il pensier mio:


…MA IL NAUFRAGAR,C’E’ DOLCE IN QUESTO MAR???!!!


(POLI MONDOVI’)

1 commento:

  1. Per favore correggete quell'orrore grammaticale....

    RispondiElimina